100 Strokes of the Brush Before Bed

100 Strokes of the Brush Before Bed

An instant blockbuster in Italy where it has sold over 700,000 copies, and now an international literary phenomenon, 100 Strokes of the Brush Before Bed is the fictionalized memoir of Melissa P., a Sicilian teenager whose quest for love rapidly devolves into a shocking journey of sexual discovery.Melissa begins her diary a virgin, but a stormy affair at the age of fourteen leads her to regard sex as a means of self-discovery, and for the next two years she plunges into a succession of encounters with various partners, male and female, her age and much older, some met through schoolmates, others through newspaper ads and Internet chat rooms.

In graphic detail she describes her entry into a Dante-esque underworld of eroticism, where she willingly participates in group sex and sadomasochism, as well as casual pickups.

Read Online 100 Strokes of the Brush Before Bed

Solo che il mostro spaziale e la balda giovincella dal balcone rifatto non sono latori di messaggi SBAGLIATI come questo libro. Subentra il grottesco quando il libro, che non ha visto un editing manco con il binocolo, si addentra con approccio riflessivo nelle turbe psichiche di una ragazzina che scambia i dubbi con certezze, l'immaturità propria con quella del mondo, l'amore con il concetto di possessione. Ne escono umiliati i maschietti, tutti con inclinazioni da stupratore e con il cazzo perennemente in mano (bisogna farsi sempre trovare pronti, non si sa mai); ne esce a pezzi la figura della donna, incapace di amare e pronta solo allo sfruttamento per sentirsi viva e provare l'ebrezza della possessione; e perde anche il lettore, preso in giro da una storia - senza capo né coda - che ha persino l'ardire di ergersi come opera di rottura nella letteratura italiana.

Premetto, per evitare equivoci di ogni tipo, che io non do una stellina a un libro perché ci sono scene di sesso. Ora, fosse stato un libro in traduzione ci sarei potuta passate sopra (forse), ma quando leggi cose del tipo: "Se mi torni a casa fumata" (e lasciamo perdere il fatto che sta fiola sia già "fumata"), "Vuoi che le lasci indossate?" oppure espressioni del tipo "odore di sessi"...i casi sono due, o l'editor si è rifiutato di leggere o come me aveva perso le sue belle diottrie. ma come una foresta inestricabile, i peli nascondono il Segreto e lo celano agli occhi". Cioè,..a parte che sto tipo deve avere la saliva peggio dell'attack, ma poi EW. si è persa l'ultimo pezzo della frase "te prego portami in clinica, chissà quante malattie veneree ho preso per strada." Poi leggi articoli di giornale in cui la cara Melissa si lamenta di essere stata segnata dalla pubblicazione di questo affare.

Think Go Ask Alice, only with nocuous sexual encounters being the object lesson instead of irresponsible experimental drug use--only much, much worse. (I should have known from the title...) Wracked with self-doubt after a disappointing first encounter with love, the author admittedly attempts to muffle her feelings of loneliness and inadequacy through deliberate self-exploitation. Deriving little to no pleasure from these encounters, (except perhaps her slight satisfaction in exposing others perversions) the tone of the book is regretful if anything--not by any means liberated or erogenous. Overall, a depressing, cheesy and cliché book of a little girl lost.

E vi dirò di più: l'operetta straborda di immagini evocative quali i suoi baci erano come la bava delle lumache (primo conato di vomito); mi ha spinta giù mostrandomi bruscamente l'Ignoto (really, lo vogliamo chiamare così?); muscoli sodi e vibranti come grossi pesci vivi (pesci?); bere la sua pozione; è sceso giù sui miei seni e poi sul Segreto, dove già il Lete aveva cominciato a scorrere (strappatele il diploma di Liceo Classico prima che faccia altri danni!); mi sono mandata un bacio allo specchio dicendomi: sei bellissima; e altri vari tentativi malriusciti di ricercare il poetico.

Senza contare ciò che sono obbligata a portare direttamente in discarica, perché a domicilio non viene ritirato (metalli in genere, oggetti ingombranti, materiali potenzialmente inquinanti). Non sarebbe meglio mettere gli otto Kinder Delice in un solo sacchetto (senza sorprese) di materiale riciclabile?

I read this when I around the same age as the author is in the book, my cousin gae it to me when she found out I was sexualy active.

  • English

  • Fiction

  • Rating: 2.57
  • Pages: 176
  • Publish Date: September 22nd 2004 by Grove Press, Black Cat
  • Isbn10: 0802117813
  • Isbn13: 9780802117816